Qualcuno, non qualcosa


Dopo aver contato le sciocchezze che pensavo di raggiungere nel 2013, le cose positive.

Rivedendo i bei momenti del 2013, ho: parlato in pubblico in una piazza, in inglese e italiano, traducendo anche dal vivo, presentando una rassegna musicale; ho insegnato la Bibbia a classi di adulti, di bambini, e di ragazzi; mi sono improvvisato fotografo di un matrimonio, a roma, di sera, di notte, sotto la pioggia; ho letto storie ai miei bimbi a voce alta per ore.

Cerco un nesso tra le cose buone, e le cose cattive.
Tecnicamente vedo una cosa: transazionale VS relazionale.

In parole povere, a inizio 2013 speravo di prendere delle cose, di diventare qualcosa (più questo, più quello) ed è stato un fallimento. QUALCOSA è un fallimento.

Invece nel 2013 ho gioito di attivitá, sfide e avventure che hanno coinvolto altre persone. Ho parlato ad un pubblico, ho insegnato a delle persone, ho fotografato una coppia in un momento felice, ho letto ai miei bimbi. QUALCUNO con qualcuno.

Vi auguro di trovare nel 2014 relazioni piene e di amore.
Siate qualcuno per qualcuno. Io pure.

Give me Your 2 çents / Dimmi che ne pensi

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s