Storia di due linee che credevano all’infinito


Cosa abbiamo qui?

infinito come concetto

Due linee dritte che sono distanti ‘h1’, diciamo un metro.
Continuiamo a seguire queste due linee, e misuriamo di nuovo la distanza che le separa: h2. Esattamente un metro! Ancora!

Cosa abbiamo qui?, chiede il maestro al centro del mondo.

Due rette parallele, che si inseguono all’infinito, senza mai incontrarsi! – dice il greco che era lí in visita.

E in un attimo ha inventato l’infinito (che non esiste, non é dimostrato, non é visto da nessuno).
Ha utilizzato il potere dell’induzione, che dice che se oggi c’è il sole, se ieri c’era il sole, ne consegue che domani ci sará il sole (per fortuna Popper ci spiegherá come questo non sia corretto…ma solo decine di secoli dopo)

Cosa cosa?, il maestro Zen non sembra convinto.
Io vedo solo due linee lunghe qualche metro, che sono distanti tra di loro un metro.
Questo tuo infinito, di cui blateri, non lo trovo sulla carta.
Perché devi inventare qualcosa che non esiste, quando giá tutto è perfetto e in equilibrio!

Ma non capisci?, continua lo studente, che ormai é sulla via di casa, verso il pensiero occidentale.
È tutto cosí chiaro, se unisci i punti e guardi questo foglio…vedi come ha senso trovare un comune inizio?
Capisci? È cosí ovvio.

infinito come concetto

Ah! E sicuramente troveremo scavando, l’antenato comune a tutti loro. dice il buon Darwin
Come gli alberi con le radici, di certo possiamo immaginare un inizio in questo modo

Ma noi dovremo aspettare qualche centinaio di anni per trovare il buon Wittgenstein che proverá a distruggere la logica. Senza davvero spiegarsi bene. Purtroppo.

E il maestro Zen schifato da questi occidentali, che due cose contemporaneamente non le riescono a capire, se ne torna al centro del mondo.
E si rifugia nel quotidiano.
Mangia, dorme. Zappa, raccoglie.
E si accontenta.

E noi qui continuiamo a credere che la scienza sia un fatto, quando invece è solo l’ultima religione che ci ha imbrigliato e imbrogliato.

Give me Your 2 çents / Dimmi che ne pensi

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s