Fuga Sul Tetto Che Scotta


Sono Pablo Verduda. Sono un fotografo.

Io in Fuga, Il Boss dell’est, Il Boss dell’ovest

A 4 metri d’altezza stavo ancora decidendo se saltare o no.
Mi giro, e vedo Il Boss dell’est che sta cercando di aprire a colpi di pistola la finestra bloccata da me.

Guardo giù e vedo ad un isolato di distanza la macchina parcheggiata del Boss dell’ovest che mi attende.

“E ora?” penso.
Mentre cerco di ricordare come fossi arrivato in quella situazione, rivedo Elena nella mia mente. Prendo un respiro, e …

Un Ritratto a Pagamento

Elena era entrata in studio da me una mattina presto; zainetto in spalla, gonna blu svolazzante e top bianco.
Buongiorno” mi disse guardandomi con la sua aria sbarazzina.
Ero già innamorato prima di poterle rispondere.

La casa della figlia del Boss dell’est

Ho scoperto solo in un pomeriggio assolato, in che brutto affare mi fossi cacciato.
Ero arrivato all’indirizzo indicato da Elena, con la mia moto, ma non riuscivo a trovare l’appartamento indicato. Di fronte si ergeva solo un palazzo lontano, immerso in una fitta vegetazione tropicale.
“Una villa da ricconi” pensai.
Continuavo a guardarmi intorno per capire dove potesse essere un ostello, un condominio o una piccola casetta, quando realizzai che il numero sul mio foglio corrispondeva al numero sul cancello di ingresso della villa.
“Mmhh…” pensavo. “Che bella fattura da poter recapitare qui!”.

Suonai il campanello e si aprì l’immensa inferriata.
“Vieni dentro” disse il citofono.
CONTINUA A LEGGERE NELLA PROSSIMA PAGINA

Give me Your 2 çents / Dimmi che ne pensi

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s