Gocce di sudore e ciglia e peli


Sono Pablo Verduda. Sono un fotografo.
Origliare la gente che commenta, a volte non ha prezzo (molto spesso invece vale veramente poco).
RAGAZZA 1 (meno di 25 anni, prosperosa): “Guarda che bel poster ha messo lì fuori”

giovane chitarrista PAGANTE di belle speranzeRAGAZZA 2 (non meno di 25 anni, piatta): “Eh si, davvero. Certo che comunque è tutto trucco, tutto lavoro di computer.”
RAGAZZA 1: “Ma dai, non credo. Certo, sicuramente i colori attorno sono fatti al computer, ma vuoi mettere il viso, i capelli lunghi, e guarda là!… ehehehe… se la gode di certo la ragazza… ehehehe”
RAGAZZA 2: “eheheh”
RAGAZZA 1: “Perché non entriamo e vediamo quanto costa farsi fare un po’ di fotoritocco?”

Stima prezzo per RAGAZZA 1:
————- 50 dobloni per 10 scatti
————- 10 dobloni per 2 ritocchi
————- +20% IVA (bisogna sempre pagare le TASSE)
Totale —– 72 dobloni

Stima prezzo per RAGAZZA 2:
————- 20 dobloni per 10 scatti
————- 100 dobloni per 2 ritocchi
————- +20% IVA (ancora le TASSE)
Totale —– 144 dobloni

Le due ragazze non capiscono.
Una sorride.
L’altra pure, fingendo di sorridere.

“Scusi, perché il prezzo è diverso?” dice una.
Sorrido io adesso, fingendo di non godermela.
“Beh, considerando i vestiti che portate, il trucco già messo, i capelli, l’abbronzatura, qualche chilo accumulato da qualche parte,” dico ammiccando verso i suoi fianchi “vi ho fatto un preventivo abbastanza onesto.”

Le due ragazze capiscono.
Una finge di non capire, cercando di non sorridere.
L’altra invece cerca di non voler capire la reale realtà dei fatti.

Si guardano. Sussurrano ad alta voce qualche parola non necessaria nei miei confronti. Si girano e vanno via.

Sono ancora fermo in attesa.
Massimo mezz’ora.

25 minuti e vedo tornare la RAGAZZA 1: mi chiede di poter fissare un appuntamento per il giorno dopo, verso le 18.00. Mi chiede se faccio anche foto artistiche.

Rispondo di si. Spesso e volentieri. Volentieri spesso.
Le propongo uno sconto se mi rilascia autorizzazione sulle foto artistiche per il primo anno.
Fissiamo per le 18.00 domani, 50 dobloni.
Porta minigonna, jeans, top nero, gonna rossa, reggiseno, tanga, calze a rete, calzettoni di cotone, maglione sportivo.

Faccio presto a salutarla, in attesa del secondo appuntamento.
Massimo mezz’ora.

35 minuti e vedo tornare la RAGAZZA 2: mi dice che è rimasta davvero colpita dalla foto esposta fuori, e nonostante io sia un cafone, vuole pensarci su.
Alzo il prezzo a 200 dobloni e le chiedo se vuole fatte delle foto artistiche.
Abbassa gli occhi fingendo imbarazzo.
Fissiamo per le 12.00 domani, 200 dobloni.
Porta tuta (solo il pezzo di sopra), gonna, minigonna, costume, maglione, giubotto, scarpe da tennis.

Cerco di salutarla velocemente, mentre mi tempesta ancora di domande.
Insicura se sta facendo un affare.
Certo che lo stai facendo. E mi stai facendo perdere tempo.

Domani, ore 12.00 – RAGAZZA 2

Come sospettato, una tigre.
Insicura, incerta, inesperta, furiosa.
Calda, bollente.
I dieci scatti mi prendono giusto 10 minuti, il tempo di mettere e togliere gli abiti imbottiti che la rendono ancora più tonda e accogliente.
Poi assecondiamo il tempo fino ad orario di pranzo.

Dalle 14.00 alle 17.00 il computer lavora alacremente.
La stima fatta era esatta. Come sempre.

Domani, ore 18.00 – RAGAZZA 1

Come immaginato, una timida.
Insicura, incerta, inesperta, furiosa.
Scattosa, innaturale.
Passano due ore e siamo ancora al terzo scatto. Nemmeno le calze sexy riescono a controbattere la posa artificiale e artificiosa. Watt di luci che si sprecano. Finalmente riesco a salvare la decima foto di qualità sufficiente per la stampa.
Poi assecondiamo il tempo fino ad orario di cena.

Dalle 22.00 alle 22.30 il computer mi serve per mettere qualche cornice e stampare le dieci foto.
La stima fatta era esatta. Anche questa volta. Come sempre.

Chiusura locale

Mi guardo il lavoro di oggi, a mente fredda.

Su dieci foto artistiche della RAGAZZA 1, probabilmente ne posso vendere 3 o 4 a qualche rivista di settore.
Ma non saranno mai arte. Sono plastificate, sono false, non hanno emozione.
Vedo solo curve che girano in tondo, che richiamano un desiderio spento.
Gocce di sudore e ciglia e peli che non hanno vissuto abbastanza per essere veri.

Delle dieci foto della RAGAZZA 2 invece non posso prendere nemmeno un soldo.
Ma sono bellissime. Per me.
C’è tutta la stanchezza della vita vissuta, cercando un sorriso nel prossimo.
Vedo poche curve, linee poco pronunciate che lasciano tuuuuutto all’immaginazione.
Gocce di sudore mi scendono dalla fronte.

Mi sdraio a letto.
Guardo la foto gigante, attaccata sul muro di fronte a me, in bianco e nero.
Senza trucchi, senza magie.
Bello, semplicemente estetico.
giovane chitarrista di belle speranze
Sublime. Lo sguardo che mi rifiuta, lo sguardo che mi invita a dominarlo.
Gocce di sudore scendono fino alle mie mani.
Poi assecondo il tempo fino ad addormentarmi.

Questa è la vita.
Continuo ad immaginare.
Di te.

Quanto sei pronto a pagare per una foto artistica?

Da 10 dobloni in su è tutto ben apprezzato…e se non hai dobloni… lascia anche solo un commento!

_______________________
Sono Pablo Verduda.
Sono un fotografo.

Leggi qui tutte le storie di Pablo Verduda

Follow Me on Pinterest Follow Me on RSS
Follow Me on 500px Follow Me on twitter

Give me Your 2 çents / Dimmi che ne pensi

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s